venerdì 25 novembre 2011

Friedrich e i suoi problemi...raccontati a Mondo Erre! :-)

E' vero, ultimamente sto trascurando un po' troppo il mio povero Friedrich. Ma tutto ciò è per una buona causa: sto lavorando sodo a un progettone di cui fa parte il corso di aggiornamento per insegnanti di Matematica "cremonesi" che sto portando avanti dallo scorso ottobre...e presto ci saranno anche nuovi sviluppi e sorprese che non mancherò di mostrarvi. Per questo vi chiedo solo di avere ancora un po' di pazienza...e tra non molto ritornerò più attiva che mai! ;-)

Nel frattempo però Friedrich non si è proprio fermato. A questo proposito vi segnalo con immenso orgoglio e soddisfazione una piccola apparizione di un mio articolo in una rivista mensile per ragazzi: Mondo Erre. Era una notizia di cui già ero al corrente da qualche settimana, ma per scaramanzia ho preferito aspettare di avere tra le mie mani la rivista e verificare di persona, prima di fare una tremenda gaffe! :-)
Mondo Erre è una rivista mensile dedicata ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado, ma che può essere adatta anche a quelli che frequentano gli ultimi anni della scuola primaria. Per informazioni più dettagliate potete visitare il sito della rivista, il blog di Mondo Erre, oppure richiedere una copia gratuita per consultazione.


Nell'edizione del mese di dicembre 2011, in uscita in questi giorni, a pagina 19 appare una citazione tratta da un articolo del mio blog: il polemico "...è proprio un bel problema!"
Claudio Pasqua, giornalista e divulgatore scientifico che tiene una rubrica speciale sulla rivista in questione (dal titolo "Matemagica") è rimasto colpito dal mio articolo e lo ha rivisitato apposta per l'occasione trasformandolo, da esempio critico e più "didattico", a problema matematico vero e proprio! 
La mia polemica era soprattutto diretta ad insegnanti che sottopongono ai loro ragazzi i problemi senza porsi però il vero problema. Qui invece si fa un passo in più: Claudio ha pensato bene di aiutare anche i ragazzi a rendersi conto di quanta irrealtà possa stare dietro a "situazioni problematiche" che spesso venono loro sottoposte a scuola. Ha dato loro la chiave per farsi delle domande ed essere sempre critici nei confronti della realtà per cercare di svelare soprattutto il senso delle cose che facciamo.
Riporto qui l'articolo. 



 
E qui ecco la sorpresa. Claudio chiede ai ragazzi, nonostante l'estrema assurdità della situazione, di provare a risolvere il VERO problema. Come farà il povero fiorista a terminare il suo lavoro? Quanto tempo ci impiegherà? Quanto ne ricaverà, sempre che ne abbia un ricavo? Ecc...
Dimostriamo che il problema è insensato, provando a rispondere alle domande e rendendoci sempre più critici di fronte alla realtà. E' un po' come se dimostrassimo per assurdo che questo problema è un problema reale! :-)
Davvero geniale l'idea di Claudio...e direi anche la motivazione con cui ci spinge a farlo. Infatti chi vorrà inviare la sua personale risposta alla redazione di Mondo Erre, parteciperà automaticamente ad un concorso! La risposta più creativa, articolata, completa ed interessante vincerà addirittura un premio!!!
Io sto diffondendo al massimo la notizia, magari noi insegnanti della scuola primaria potremmo partecipare con le nostre classi, conducendo un lavoro di discussione in cui si rifletta su questo tipo di "non-problemi" e poi portando i bambini a ragionare sulle assurde soluzioni del caso. Un'opportunità interessante, non credete?

Ringraziando ancora Claudio per l'opportunità che mi ha dato, vi invito a richiedere una copia della rivista anche presso le vostre scuole e a partecipare all'iniziativa! :-)

giovedì 3 novembre 2011

Convegno Nazionale sulla Didattica della Matematica...da non perdere!

Mi spiace per il ritardo con cui segnalo questo evento, ma gli impegni di questo mese non mi hanno permesso di pubblicizzare la cosa prima di oggi. Ahimè!!!
Ci tenevo comunque a segnalare (urgentemente!!!) a tutte le colleghe che si occupano dell'ambito scientifico, di ogni ordine e grado di scuola (dalla scuola dell'infanzia alla secondaria di secondo grado!) un Convegno a cui non si può non partecipare almeno una volta nella vita, perchè è un'occasione di formazione personale veramente utile e interessante.

Si tratta del Convegno Nazionale "Incontri con la Matematica" che ogni anno si tiene a Castel San Pietro Terme (Bologna) nel primo weekend di novembre. Quest'anno verrà realizzata la venticinquesima edizione del convegno (è un evento ormai consolidato e organizzato nei minimi dettagli) e proprio per questo il titolo del Convegno di quest'anno sarà: "Un quarto di secolo al servizio della Didattica della Matematica".


Il convegno si terrà a Castel San Pietro Terme, presso l'Albergo delle Terme e il Centro Congressi Artemide, i prossimi giorni: dal 4 al 6 novembre 2011.
Si può consultare un programma dettagliato dell'evento recandosi a questo link (in cui sono presenti anche indicazioni stradali e relative all'eventuale pernottamento).

Sono tre anni che partecipo a questo Convegno e posso tranquillamente dire che ormai è diventato il mio appuntamento fisso. Credo che non si possa mancare. Si tratta di un'occasione davvero imperdibile per poter approfondire la straordinaria disciplina che ci troviamo ad insegnare e per poter ricavare una serie innumerevole di spunti didattici per il nostro lavoro in classe.
Sì, perchè non si tratta di un Convegno in cui i relatori (tra l'altro preparatissimi e selezionati) palano di teoria o di concetti tutt'altro che concreti, ma le persone che relazionano sono soprattutto colleghi, insegnanti che presentano alcuni lavori svolti nelle loro classi e li documentano con immagini, racconti e materiali, anche scaricabili.

Inoltre, a mio avviso, il punto di forza di questo convegno è la presenza della sezione "Mostre e Laboratori", in cui, in spazi organizzati e predisposti, gruppi di insegnanti mettono a disposizione il materiale che hanno prodotto (materiale concreto, lavori, modelli, immagini, plastici, spiegazioni e molte volte anche pubblicazioni o riferimenti da "portarsi a casa") e sono lì presenti per raccontare e spiegare direttamente ai visitatori ciò che hanno fatto con i loro alunni.
Inutile dire che dai laboratori si possano ricavare miriadi di idee per realizzare nuovi percorsi nelle proprie classi (io ogni anno vengo a casa con tantissimo materiale e un album forografico ricchissimo!).......e che lo "scambio di conoscenza" che durante questo appuntamento avviene sia sempre non indifferente!
In ultimo, durante l'occasione è anche disponibile sempre una vastissima scelta di testi, libri e materiali relativi alla Matematica, alle Scienze e alla Didattica in generale, soprattutto specifica per noi insegnanti del settore. Sono sempre disponibili anche gli Atti del Convegno, in cui sono presentati tutti i progetti nel dettaglio, sia riguardanti le Conferenze e i Seminari, sia relativi a ciò che viene presentato nelle Mostre e nei Laboratori.

Insomma, un evento fondamentale, a cui è impossibile mancare...o almeno buttarci un occhio per curiosità. 
Io ci sarò...e voi? Chi partecipa mi faccia un fischio! :-) Magari potrebbe anche essere l'occasione per incontrarsi e scambiarsi del materiale sempre utilissimo! ;-)
E poi...se ormai è troppo tardi per quest'anno potrete sempre rifarvi l'anno prossimo! Intanto (lo prometto, anche se sarà dura visti tutti gli impegni che mi aspettano al rientro), magari al mio ritorno cercherò di fare un breve resoconto di com'è andata l'esperienza, con qualche immagine significativa.
Spero di vedervi, comunque! :-)