giovedì 13 dicembre 2012

Il rompicapo di S. Lucia! :-D

Oggi è S. Lucia. Qui a Cremona i bimbi stanotte hanno ricevuto tanti regali e posso dirvi che sono molto molto contenti! :-)
Ancora oggi ricordo la notte di S. Lucia come una notte magica, di attesa impaziente e di emozione...e vorrei tornare per un attimo bambina per provare di nuovo quelle belleissime sensazioni, che mi sono rimaste nel cuore.
Proprio per questa occasione speciale, voglio proporvi (per la rubrica: "il rompicapo del giovedì") un bellissimo enigma che fa parte della mia infanzia.
Me lo ha proposto mio papà quando avrò avuto 7-8 anni e proprio per questo ci sono molto affezionata. Probabilmente è stato uno dei miei primi rompicapo, o forse quello che oggi ricordo meglio. Fatto sta che tra gli "stuzzica...menti" questo è il mio preferito in assoluto!
Ricordo che lo riproponevo ai miei amici a scuola e che era sempre di gran successo, perchè è davvero eccezionale.
Io lo propongo prima di tutto a voi "grandi"...e poi anche ai vostri bambini che, provando e riprovando, di sicuro ne verranno a capo! L'anno scorso l'ho proposto ai ragazzini di quarta e quinta durante la Festa della Matematica e un gruppo è riuscito a risolverlo dopo alcuni tentativi (più teste sono sempre meglio di una!).
Siccome fa parte della serie "stuzzica...menti" vi invito a tirar fuori dal cassetto una manciata di stuzzicadenti e provare a risolverlo sul tavolo della cucina! :-)


Sposta uno stuzzicadenti e risulterà 130.

:-)

2 commenti:

  1. Hai ragione! Più teste sono meglio di una :-)
    Anche stavolta la soluzione finale è arrivata grazie all'aiuto di mia moglie!
    Appena riesco, ti racconto come è andata... ti anticipo solo che ha giocato di nuovo un ruolo importante il numero 4, come nel precedente stuzzica...menti :-)

    RispondiElimina
  2. Dicevo... appena vidi il rompicapo mi concentrai sugli operatori, cioè sul segno + e il segno = che ad intuito mi sembravano poter essere la chiave della soluzione. Ma dei 2 operatori il segno = sembrava il più promettente perché facilmente trasformabile nel segno - togliendo uno stuzzicadenti. Ma dove posizionare lo stuzzicadenti tolto al segno = ? Be', se il risultato doveva essere 130, occorreva trasformare il minuendo in un numero tale che sottratto il numero alla destra del segno - desse come risultato 130... Forte del precedente stuzzica...menti intuii molto presto che posizionando opportunamente lo stuzzicadenti sul segno + si poteva ottenere il numero 4, da cui 141 - II. Incredibilmente qui mi bloccai! Continuavo a dirmi 141 - 2 = 139... cioè continuavo a pensare in termini di numerazione romana che valeva per la configurazione di partenza del rompicapo I + I = II, ma non più dopo aver trasformato il minuendo nel sistema decimale-posizionale! A questo punto mostrai il mio procedimento a Lucia (mia moglie) che immediatamente mi fece notare l'errore: II non era più il numero 2... ma il numero 11 :-) per cui 141 - 11 = 130. Brava Lucia che ha risolto il rompicapo di S.Lucia!

    RispondiElimina