Today's number! Un numero al giorno toglie la paura della matematica di torno!

Ecco un'altra interessante attività che ho io svolto in classe quarta, ma che dalla classe seconda in poi si adatta benissimo e può essere usata come mini allenamento quotidiano al calcolo e all'analisi numerica.

Si chiama "Today's number", il numero del giorno! E' letteralmente un'attività da svolgere quotidianamente (o quasi) grazie alla quale i bambini saranno chiamati ad analizzare un numero in tutti i punti di vista possibili.
Ecco come l'ho realizzata io (ma può essere riadattata in mille modi diversi, a seconda delle abilità e delle esigenze!).


La prima volta che ho introdotto il gioco (io l'ho fatto all'inizio della quarta...ma quest'anno punto di iniziarne una versione semplificata anche in seconda!), ho portato in classe un bel tabellone, una scatola piena di numeri e ho usato delle schede da mettere sul quaderno, per spiegare il funzionamento del gioco.

Ho usato il materiale che potete trovare stampabile a questi link: le grandi schede da mettere nel tabellone e la scheda per il quaderno.
Ho usato una grande cornice con copertura di vetro (molto comoda! Le fanno anche in plexiglass!) nella quale ho inserito le grandi schede. Ho decorato la cornice con dei numeri colorati e ho fatto usare il pennarello da lavagnetta cancellabile con relativo cancellino.
Questo sistema è molto pratico e comodo perché su vetro il pennarello si cancella facilissimamente, anche a distanza di ore. Se rimane più di un giorno, si può usare uno straccetto con una spruzzata di vetril e viene via completamente, in modo facile ed immediato!
In questo modo, il quadro si è trasformato in una speciale lavagnetta pronta a mille usi quotidiani!


Abbiamo attaccato la lavagnetta speciale al muro per mezzo di ganci, in modo da renderla sicura, e abbiamo iniziato ad utilizzare questo sistema per analizzare i numeri giorno dopo giorno.
Avevo portato una scatoletta nella quale avevo già inserito molti numeri, scritti su bigliettini di carta riciclati dal cestone. I bambini hanno aggiunto altri numeri di loro invenzione e li hanno inseriti.


Un bambino ha pescato il primo numero, si è recato alla lavagnetta, ha scritto il numero del giorno all'interno della stella e ha iniziato a svolgere le attività richieste.
Solo per la prima volta, ogni compagno ha incollato sul quaderno la scheda e ha svolto la stessa attività individualmente. Il primo giorno abbiamo analizzato più di un numero, a dir la verità.


Dal giorno successivo, abbiamo affidato l'incarico a un gruppo di due/tre/quattro bambini che, giorno dopo giorno, cambiava e aveva il compito di pescare un numero e compilare le relative voci alla mattina all'ingresso, prima che iniziassero le lezioni (magari non proprio tutti i giorni, ma anche 2-3 giorni a settimana).
ho scelto di incaricare solo un piccolo gruppo (sempre in rotazione) per non rendere l'attività noiosa ed anzi motivare l'avvicendarsi di persone diverse giorno dopo giorno che avrebbero avuto il compito di cimentarsi in questa attività. Si può scegliere una modalità diversa a seconda delle proprie abitudini.




Gli aspetti di analizzare del numero erano molteplici, si andava dalla scrittura in parola, alla scomposizione in centinaia, decine e unità, alla scelta della tipologia di numero (naturale, decimale, frazione, relativo, ...), alla sua scrittura "non canonica" (ad esempio, il numero 5 lo posso scrivere come 2 + 3 oppure come 15 : 3), al suo doppio/metà, alla scelta tra pari e dispari, ai semplici calcoli con esso (+10 -100 x10 :10...), al numero precedente e successivo...e così via!


Abbiamo utilizzato il Today's number come routine matematica quotidiana per tutto l'anno, fino in quinta. Ormai era un'azione automatica, svolta ogni mattina.


Il fatto di essere sempre in gruppo durante lo svolgimento permetteva sia un aiuto per chi era più in difficoltà, sia una suddivisione dei compiti, sia un controllo finale più accurato. La lavagna del Today's number era poi a disposizione di tutti i compagni che potevano controllare l'estattezza in qualsiasi momento del giorno (e spesso si accorgevano degli errori ancor prima della maestra! 😆)


Insomma, io l'ho trovata una valida, interessante e stimolante attività che ha permesso un allenamento quotidiano semplice ma efficace.
E' di semplice realizzazione, ma diventa un'attività di accompagnamento davvero utile! Provare per credere! 😉

Anche in questo caso, vi lascio al racconto dell'attività fatto dai miei ex alunni di quarta sul loro blog di classe! 

Commenti