Tutti pazzi per gli ESAFLEXAGONI! (La sfida di giugno del Matecalendario)

Tutti pazzi per gli...ESAFLEXAGONI!!! 


In questi ultimi giorni di scuola ci siamo cimentati nella sfida di giugno del Matecalendario che suggeriva proprio come costruire un Esaflexagono, un rompicapo divertentissimo che fa letteralmente perdere la testa! 

La sfida era tosta per i miei piccini di seconda, ma se la sono cavata egregiamente! Difficilina soprattutto per le abilità di coordinazione, più affinate in bambini più grandi (il gioco è adattissimo a classi terze, quarte o quinte). Ma nonostante le difficoltà iniziali si sono lasciati appassionare e alcuni di loro sono diventati davvero esperti e velocissimi nel gioco! (Tanto da sfidare anche la maestra!!!)


Abbiamo seguito le indicazioni per la costruzione dell’Esaflexagono riportate sul Matecalendario. Prima di tutto, i bambini hanno colorato l’Esaflexagono a piacere, seguendo un’unica regola: colorare tutte le facce uguali con gli stessi colori (per poter creare alla fine quella sorta di “mandala” interno tanto piacevole alla vista).

















Dopo la costruzione ho invitato i bambini ad osservarlo e a dire quali facce erano visibili e quale no. Allora ho chiesto di trovare un modo per far uscire anche la terza faccia. 
Alcuni di loro, con pazienza, hanno trovato il modo. Anzi, i modi, perché ce ne sono più di uno. Ma uno solo risulta essere quello davvero “veloce”.








E allora, capito il sistema e presa un po’ di manualità, hanno iniziato a sfidarsi in mini gare di velocità a colpi di Esaflexagono! 






Qui trovate alcuni video che vi mostrano come poter cambiare le facce dell’Esaflexagono in modo veloce, divertente e...quasi ipnotico direi!!! 
Tra i video c’è anche la super sfida alla maestra! 






E voi siete riusciti a giocare con gli ESAFLEXAGONI??? 

Attenzione: creano dipendenza!!!

Commenti