martedì 13 marzo 2012

Festa della Matematica - 14 marzo 2012

Reduce dalla riuscitissima Festa della Matematica organizzata sabato scorso alla Biblioteca Statale di Cremona, vorrei cogliere l'occasione per ricordare a tutti i colleghi e a tutti i bambini che domani, nello specifico il 14 di marzo, si festeggerà in tutto il mondo la Festa della Matematica o Pi-Day! 
Proprio per questo è necessario prepararsi a dovere per organizzare una bellissima e divertentissima festa matematica a scuola!


Innanzitutto ringrazio tutti i bambini, i genitori e gli insegnanti che durante la scorsa settimana sono venuti a lavorare insieme a me alla Biblioteca di Cremona e hanno realizzato giochi, risolto enigmi, costruito oggetti e strumenti utili alla scoperta della Matematica nella vita di tutti i giorni.
Anche se eravamo in tanti, il clima era di festa e di divertimento e spero che ciascuno di voi sia riuscito a portarsi a casa (oltre alla "medaglia d'oro del pi greco"!) qualcosa di nuovo e di utile per aprire la propria mente.

Quest'anno, anche grazie alla "pubblicità" che sono riuscita a fare attraverso gli interventi in Biblioteca, ho già sentito numerosi insegnanti cremonesi (e non) che sono interessati alla festa e che proprio in questi giorni si stanno preparando ad organizzare una giornata come si deve dedicata alla Matematica!
Io d'altronde ho promesso loro che se vorranno inviarmi materiali, disegni, immagini o quant'altro, raccolti durante la loro festa, sarò ben lieta di pubblicarli su questo mio spazio online, in modo che possano essere condivisi da moltissime persone!
Anche i disegni, i pensieri e le realizzazioni dei bambini che hanno partecipato alla festa di sabato saranno presto online! 


Ma ora vorrei dedicare questo post a tutti gli insegnanti che ancora sono alla ricerca di idee per la loro Festa della Matematica.
L'anno scorso avevo già dedicato alcuni post all'argomento. In particolare ecco alcune idee e suggerimenti per festeggiare il pi-day, oppure il resoconto della festa tenutasi nelle mie classi dell'anno scorso, oppure ancora una serie di slides che avevo usato per un corso di aggiornamento, sulle quali si possono trovare alcune notizie, bibliografia, sitografia o informazioni utili all'organizzazione della festa.

Si tratta di una festa, per cui il divertimento dovrà essere l'ingrediente essenziale di questo evento.
Si possono proporre enigmi (potete consultarne alcuni nella sezione Matematica Ricreativa), oppure giochi, o ancora puzzles o rompicapo...l'importante è che ci sia la possibilità di risolverli insieme, il clima sia completamente avalutativo e lo spirito non sia quello di competizione, ma piuttosto di collaborazione reciproca per raggiungere uno scopo...che potrebbe essere anche solo quello di divertirsi!
Aria di festa insomma, perchè proprio di festa si tratta! E se c'è una festa non possono mancare dei festoni, una torta, o comunque qualcosa di dolce per i vostri bambini! :-)

Ma poichè di pi-day si tratta, ora vorrei suggerirvi alcuni semplici giochi da realizzare insieme utilizzando il cerchio. I giochi sono tratti (e liberamente reinterpretati) dal testo: "Cerchi", edito da Editoriale Scienza e già recensito a questo link.
Prima alcune considerazioni iniziali:

PERCHÈ LA FESTA DELLA MATEMATICA È PROPRIO IL 14 MARZO?


IN MATEMATICA ESISTE UN NUMERO SPECIALE:

3,141592653589793238462643...

È POCO PIÙ DI TRE E LE SUE CIFRE DECIMALI (DOPO LA VIRGOLA) NON FINISCONO MAI!

FINO AD OGGI I MATEMATICI SONO RIUSCITI A CALCOLARE OLTRE 1200 MILIARDI DI CIFRE DECIMALI DI QUESTO NUMERO, MA ANCORA NON BASTANO! SI PUÒ PROSEGUIRE ALL'INFINITO!


QUESTO NUMERO È COSì SPECIALE CHE I MATEMATICI HANNO DECISO DI DARGLI UN NOME TUTTO SUO. LO HANNO CHIAMATO π, CHE SI LEGGE: PI (O PI GRECO, DATO CHE LA LETTERA SCELTA PER INDICARLO FA PARTE

DELL' ALFABETO GRECO).

TRA POCO CAPIRAI MEGLIO PERCHÈ QUESTO NUMERO È COSì SPECIALE.


POICHÈ IL NUMERO π È MOLTO IMPORTANTE IN MATEMATICA, SONO STATE PROPRIO SCELTE LE SUE CIFRE INIZIALI PER STABILIRE LA DATA DELLA FESTA DELLA MATEMATICA: 3,14


PER GLI AMERICANI 3,14 CORRISPONDE PROPRIO A QUESTA DATA:

3 = MARZO (IL TERZO MESE DELL'ANNO)

14 = IL GIORNO 14


ECCO PERCHÈ LA SCELTA DEL 14 MARZO E PERCHÈ LA FESTA DELLA MATEMATICA VIENE ANCHE CHIAMATA: π-DAY (PI-DAY).

Ed ecco alcuni giochi realizzabili con il cerchio:
 
COME PUOI FARE PER DISEGNARE UN CERCHIO?


PUOI USARE UN COMPASSO E SICURAMENTE IL RISULTATO SARÀ MOLTO PRECISO.


MA PER DISEGNARE UN CERCHIO PERFETTO TI BASTA UN FILO, UNA CORDA O UN PEZZO DI SPAGO!


PROVA ANCHE TU: LEGA UN PENNARELLO A UN'ESTREMITÀ DELLO SPAGO.

FISSA CON IL DITO L'ALTRA ESTREMITÀ DELLO SPAGO SUL FOGLIO, IN MODO DA TENERLA FERMA. ORA TIENI BEN TESO LO SPAGO E FAI RUOTARE IL PENNARELLO TUTTO INTORNO.

TIENI IL PENNARELLO DIRITTO, ALTRIMENTI IL CERCHIO NON VIENE!




IL CERCHIO E I SUOI SEGRETI


PRIMA PARLAVAMO DEL NUMERO π. 
MA CHE COS'HA A CHE FARE QUESTO SPECIALE NUMERO CON IL CERCHIO?

PER SCOPRIRLO ECCO UN SEMPLICE GIOCO.


PRENDI UN BICCHIERINO E DISEGNA IL CONTORNO (LA CIRCONFERENZA) DELLA SUA IMBOCCATURA SU UN FOGLIO.


POI PRENDI DELLO SPAGO E FALLO GIRARE BENE INTORNO AL BICCHIERINO, LUNGO LA PARTE CHE HAI APPENA DISEGNATO.

PRENDI BENE LA MISURA E CONTROLLA CHE LO SPAGO ADERISCA BENE ALL'IMBOCCATURA DEL BICCHIERINO.

QUANDO HAI PRESO LA MISURA PRECISA DELLA CIRCONFERENZA DEL BICCHIERINO, TAGLIA LO SPAGO E METTILO DA PARTE.


ORA RITAGLIA IL TUO CERCHIO DI CARTA E POI PIEGALO A METÀ.


SUL CERCHIO SI FORMERÀ UNA LINEA CHE LO DIVIDE IN DUE, TOCCANDO I PUNTI OPPOSTI DELLA CIRCONFERENZA E PASSANDO PER IL SUO CENTRO. QUESTA LINEA VIENE CHIAMATA DIAMETRO.


ORA CONFRONTA IL DIAMETRO DEL CERCHIO CON LA SUA CIRCONFERENZA.

PRENDI LO SPAGO E DISTENDILO ACCANTO AL TUO CERCHIO PIEGATO A METÀ.

QUANTE VOLTE È PIÙ LUNGO LO SPAGO RISPETTO AL DIAMETRO DEL CERCHIO?


CONFRONTALO E FAI UN SEGNO OGNI VOLTA CHE FINISCI DI MISURARE. 
POI SPOSTA IL DIAMETRO E MISURA ANCORA.


IL DIAMETRO DOVREBBE STARE SULLA CIRCONFERENZA (LO SPAGO) POCO PIÙ DI 3 VOLTE.


ECCO IL NUMERO π.

LA CIRCONFERENZA È LUNGA 3,14 VOLTE IL DIAMETRO. CIOÈ LA CIRCONFERENZA DIVISA PER IL DIAMETRO DÀ COME RISULTATO 3,14.


QUESTO RISULTATO VALE SEMPRE. È UNA COSTANTE DI TUTTI I CERCHI.

NON CI CREDI? RIPETI IL GIOCO, MA STAVOLTA USA UN PIATTO, UN BARATTOLO O UN ALTRO OGGETTO CON LA BASE ROTONDA!


LE FIGURE NASCOSTE NEL CERCHIO


SE HAI SEGUITO IL GIOCO PRECEDENTE, HAI APPENA COSTRUITO UN PICCOLO CERCHIO DI CARTA.

ORA POTRAI USARLO PER DISEGNARE MERAVIGLIOSE FIGURE O POLIGONI.


PIEGALO A METÀ E POI ANCORA IN DUE, PARALLELAMENTE ALLA PRIMA PIEGA, COSì:


RIAPRI IL CERCHIO E FAI LA STESSA COSA NELL'ALTRO VERSO (PERPENDICOLARMENTE).

INFINE RIAPRI DI NUOVO IL CERCHIO.

IN QUESTO MODO AVRAI OTTENUTO SEI LINEE (PIEGHE), CHE DIVIDONO IL TUO CERCHIO IN TANTI QUADRATINI.

TUTTE LE LINEE TOCCANO LA CIRCONFERENZA IN 12 PUNTI: SEGNALI CON UN PENNARELLO.

A QUESTO PUNTO IL GIOCO È PRONTO: PRENDI UN RIGHELLO E UN PENNARELLO E COLLEGA I VARI PUNTI.


SE LI COLLEGHI TUTTI OTTERRAI UN DODECAGONO REGOLARE.
SE NE COLLEGHI UNO Sì E UNO NO, OTTERRAI UN ESAGONO REGOLARE.

SE NE COLLEGHI UNO Sì E DUE NO, OTTERRAI UN QUADRATO.
SE NE COLLEGHI UNO Sì E TRE NO, OTTERRAI UN TRIANGOLO EQUILATERO.

PUOI ANCHE COLLEGARE I PUNTINI A TUO PIACIMENTO, PER FORMARE DELLE STELLE!



COME FAR PASSARE UNA MUCCA ATTRAVERSO UN FOGLIO


RIUSCIRESTI A FAR PASSARE UNA MUCCA ATTRAVERSO UN FOGLIO?

CON UN PICCOLO TRUCCO, SI PUÒ!


PRENDI UN FOGLIO E PIEGALO A METÀ, SOVRAPPONENDO I LATI PIÙ CORTI.


ORA TAGLIALO A ZIG ZAG, SEGUENDO LE INDICAZIONI.



TIENI LA PIEGA VERSO IL BASSO E TAGLIA ALLO STESSO MODO DELLA LINEA TRATTEGGIATA NELL'IMMAGINE. NON TAGLIARE FINO IN FONDO, FERMATI ALMENO UN CENTIMETRO PRIMA.


ORA COMINCIA A TAGLIARE DAL BORDO OPPOSTO, SEGUENDO UNA LINEA PARALLELA A QUELLA PRECEDENTE.

CREA DELLE STRISCIOLINE SOTTILI, DA MEZZO CENTIMETRO CIRCA.

TAGLIA A ZIG ZAG, ALTERNANDO I TAGLI DA LATO A LATO, FINCHÈ NON SARAI ARRIVATO ALLA FINE DEL FOGLIO.


ALLA FINE DOVRAI CERCARE DI OTTENERE UN NUMERO DISPARI DI TAGLI.

ORA IL TRUCCO È QUASI PRONTO, MANCA ANCORA SOLO UN TAGLIO.

TAGLIA IL FOGLIO INCORRISPONDENZA DI TUTTE LE PIEGHE DELLA PARTE BASSA, TRANNE LA PRIMA E L'ULTIMA PIEGA!

  A QUESTO PUNTO APRI IL FOGLIO.

AVRAI OTTENUTO UN ANELLO COSì GRANDE CHE AL SUO INTERNO POTRAI FARCI PASSARE ANCHE UNA MUCCA! POTRAI PASSARCI TU STESSO ATTRAVERSO!




QUESTO GIOCO PRENDE SPUNTO DALLA LEGGENDA DELLA REGINA DIDONE.

DIDONE, DOPO LA MORTE DI SUO MARITO, FU COSTRETTA A SCAPPARE DAL SUO REGNO E APPRODÒ SULLE COSTE AFRICANE.

AL SUO ARRIVO, CHIESE AL RE DEL LUOGO DI POTER FONDARE UNA CITTÀ PER LEI E I SUOI SEGUACI. IL RE INIZIALMENTE NON ACCETTÒ, MA POI SI FECE CONVINCERE DA UNA BIZZARRA RICHIESTA DELLA DONNA.

DIDONE INFATTI CHIESE AL RE DI POTER AVERE TANTA TERRA QUANTA NE POTESSE RACCHIUDERE UNA PELLE DI ANIMALE. IL RE SI MISE A RIDERE E LE CONCESSE LA PELLE DI ANIMALE.

DIDONE ALLORA LA FECE TAGLIARE DAI SUOI SERVITORI IN STRISCIOLINE SOTTILISSIME, LE FECE CUCIRE INSIEME E RICAVÒ UN ANELLO COSì GRANDE DA RIUSCIRE A RACCHIUDERE TUTTO IL TERRITORIO NECESSARIO PER COSTRUIRE LA SUA NUOVA CITTÀ, CHE CHIAMÒ CARTAGINE.

E per concludere, ecco una bellissima poesia dedicata a pi, scritta dalla poetessa recentemente scomparsa Wisława Szymborska.

Pi Greco

Degno di meraviglia è il numero Pi Greco
tre virgola uno quattro uno.
Le sue cifre successive sono ancora tutte iniziali,
cinque nove due,
perchè non ha mai fine.
Non si lascia abbracciare
sei cinque tre cinque dallo sguardo,
otto nove
dal calcolo,
sette nove
dall’immaginazione,
e neppure
tre due tre otto per scherzo, o per paragone
quattro sei
con qualsiasi cosa
due sei quattro tre
al mondo.
Il più lungo serpente della Terra dopo una dozzina di metri si interrompe.
La stessa cosa, anche se un po’ più tardi, fanno i serpenti delle favole.
La fila delle cifre che compongono il numero Pi Greco
non si ferma al margine del foglio,
riesce a proseguire sul tavolo, nell’aria,
su per il muro, il ramo, il nido, le nuvole, diritto fino al cielo,
per tutto il cielo atmosferico e stratosferico.
Oh come è corta la coda della cometa! Quasi quanto quella di un topolino.
Quanto è debole il raggio di una stella, che s’incurva nello spazio!
Ed ecco invece
due tre quindici trecento diciannove
il mio numero di telefono, la tua taglia di camicia,
l’anno millenovecentosettantatre, sesto piano,
il numero degli abitanti, sessantacinque centesimi,
la misura dei fianchi, due dita,
una sciarada e una cifra,
in cui
vola e canta, usignolo mioe si prega di mantenere la calma,e così anche il cielo e la Terra passeranno,ma non il Pi greco, oh no, quello no,
lui sta lì sempre, ancora col suo bravo
cinque,un otto niente male,
non ultimo un sette,
incitando
, oh sì, incitando
la pigra eternità
a durare.



Wisława Szymborska (1923-2012)

da “Wielka Liczba” (Grandi Numeri), 1976


Questi sono solo alcuni spunti veloci. Se andate a rivedere i link dell'anno scorso che vi ho segnalato potrete trovare altro materiale utile.
Ah, mi raccomando! Quando domani porterete la torta ai vostri bambini, non dimenticatevi di far cantare la canzoncina di "auguri" alla Matematica. E' in inglese (così piacerà anche di più!), ma è davvero divertente. Da cantare sulle note di "Tanti auguri a te...", fa così:

Happy Pi-day to you,
happy Pi-day to you,
happy Pi-day everybody,
happy Pi-day to you! 

:-) Buona Festa della Matematica a tutti voi!


Nessun commento:

Posta un commento